10 lavori più pagati del Mondo: ecco quali sono

lavori più pagati del mondo
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

La rockstar, il campione della Nba, ma anche il pilota di F1 o il calciatore. Sono tutti lavori che permettono, magari per un lasso di tempo limitato, di avere uno stipendio da capogiro, ma il talento necessario non è per tutti. Ce ne sono altri, invece, dove lo studio e l’applicazione (che servono anche per diventare una stella del basket ma non bastano) sono sufficienti per arrivare a farli. Abbiamo fatto un elenco a livello mondiale di quelle che sono le professioni che permettono di avere lo stipendio più elevato. Non si tratta di una classifica, anche perché le cifre variano molto a seconda del Paese in cui si sceglie di lavorare.

Il medico

In Italia quanto negli Stati Uniti, anche se con le dovute differenze, fare il medico si conferma una delle attività più redditizie. Negli Usa si può arrivare a sfiorare i 300mila dollari l’anno, ma anche in Italia, dove lo stipendio di un primario è di 75mila euro annui, mentre le dichiarazioni dei redditi medie dei dottori è di circa 66mila euro. Oltre al lavoro nelle strutture pubbliche infatti c’è la possibilità di lavorare nelle strutture private o come specialisti in uno studio, con parcelle molto alte, a seconda delle diverse specializzazioni.Nel resto dell’Europa tra i Paesi dove paga meglio c’è l’Olanda: si parla di una cifra attorno ai 250mila euro per uno specialista.

Il consigliere d’amministrazione

Per quanto riguarda l’Italia il guadagno medio di un consigliere d’amministrazione è di circa 77mila euro l’anno. Questo almeno è quanto emerge dal rapporto di Mediobanca sulle remunerazioni dei board delle società quotate, che ha preso in esame anche gli stipendi di presidenti e amministratori delegati, molto più alti. A differenza di questi però chi siede nei cda può cumulare più cariche e avere ruoli che portano ad aumentare di molto la cifra annua incassata. Sempre secondo lo studio il 22% degli amministratori percepisce anche una retribuzione non fissa. La componente variabile dello stipendio è pari al 36% per la media dei dirigenti.

L’ingegnere aerospaziale

Tra i lavori “per tutti” quello dell’ingegnere aerospaziale è uno di quelli meglio pagati. Secondo uno studio di Jobbydoo lo stipendio di chi fa questo lavoro in Italia è del 41% più alto rispetto alla retribuzione mensile media e varia tra i 2100 e i 2500 euro netti al mese. Nel nostro Paese chi progetta aerei, elicotteri e strumenti lo spazio può guadagnare tra i 26mila e 500 e i 120mila euro lordi all’anno. In Svizzera però questa cifra raddoppia e si arriva a 212400 euro annui, mentre negli Stati

Il broker

In questo caso la differenza tra l’Italia e il resto del mondo è piuttosto elevata, ma solo se si guarda la media. Nel nostro Paese infatti lo stipendio medio annuale di un broker è attorno ai 46mila e 500 euro, contro una media mondiale di 115mila euro all’anno. Con il passare del tempo, ma soprattutto con il talento – sia chi lo fa come libero professionista sia chi è legato a un istituto bancario – può vedere crescere molto il proprio reddito. In Italia si parla infatti di superare anche i 150mila euro annui.

Lo sviluppatore informatico

Si tratta di un lavoro tra quelli più pagati al mondo. Soprattutto per chi opera nel campo dei big data e dell’intelligenza artificiale. I migliori ingegneri informatici se li contendono le più grandi aziende del settore, da Google ad Amazon, e arrivano a guadagnare più di 300mila dollari l’anno. Mentre la paga base, almeno in Italia, si aggira attorno ai 2mila euro, ma chi inventa il codice giusto o l’algoritmo più efficace può anche schizzare all’improvviso tra i più pagati del settore.

Il dirigente d’azienda

In questo caso parliamo di posizioni molto differenti tra loro. Si va dagli 80mila euro fino ai 7milioni di euro annui. Secondo il rapporto di Mediobanca sulle remunerazioni dei board delle società quotate i presidenti dei cda e gli amministratori delegati delle società più importanti in media guadagnano 458mila euro l’anno, ma un direttore finanziario si muove su cifre decisamente più basse, anche se molto importanti. Si parla in media di stipendi attorno ai 110mila euro l’anno.

Il pilota d’aereo

Si tratta di uno dei mestieri più desiderati da bambini e bambine, ma oltre al fascino garantisce un buono stipendio. Basta pensare che la media in Italia è di 74mila euro annui, che salgono a 88mila se si prende in esame il resto del mondo.

Il giudice

Tra i lavori pubblici, almeno in Italia, è uno di quelli meglio pagati. Basta pensare che chi ha appena vinto il concorso, e svolge l’attività di tirocinio (per i magistrati è chiamato uditore) arriva ad avere più di 2mila euro, cui vanno aggiunte le indennità. Appena entrato in ruolo lo stipendio mensile arriva a 2mila 800 euro e gli scatti di anzianità sono fissi e garantiti: dopo appena tre anni di carriere infatti si arriva a guadagnare 4mila euro netti al mese che salgono a 8mila in pochi anni. A seconda del ruolo del magistrato, dal pm al giudice amministrativo, le cifre cambiano ma si può arrivare facilmente anche a 15 mila euro mensili nell’ultima fase della carriera.

Il professore universitario

Si tratta di una carriera difficile, con enormi differenze (e sacrifici) all’inizio e a seconda del Paese in cui si lavora, ma che comunque garantisce un ottimo reddito. Secondo le stime di Jobbydoo lo stipendio medio è di 55mila euro lordi l’anno in Italia, cioè circa 2600 euro netti al mese: comunque il 68% per cento in più della media nel nostro Paese. La cifra però raddoppia quasi se si guarda all’estero dove la media è attorno ai 90mila euro l’anno che raggiungono i 165mila euro in Svizzera.

Il notaio

In Italia resta uno dei lavori più remunerativi in assoluto. Le cifre non sono sempre semplici da comprendere e se si guarda le dichiarazioni dei redditi la maggior parte di questi professionisti, dalle parcelle salatissime, guadagnano cifre che vanno dai 55mila ai 100mila euro l’anno, ma gli studi hanno spesso bilanci da record e spese molto limitate tanto che si stima che i notai più grossi arrivino ad avere uno stipendio annuo di circa 300mila euro.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter