5 cose che fanno le persone di successo prima della colazione

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

A chi non è mai capitato di avere la sensazione che le proprie mattinate si perdano tra un impegno e l’altro senza veramente avere il tempo di concludere nulla. E anche quando riusciamo a svegliarci presto e metterci a lavoro il nostro tempo viene assorbito da una miriade di faccende secondarie, come rispondere alle mail e leggere notizie non veramente rilevanti per il nostro lavoro. 

Per aiutare a rendere più produttive le nostre mattine, l’autrice di best-seller ed esperta di psicologia Laura Vanderkam ha scritto un interessante libro intitolato: “What the most successful people do before breakfast?” ovvero “Cosa fanno le persone di successo prima di colazione?”.

Il motivo per cui un’organizzazione efficace della nostra mattina è fondamentale è il fatto che mai e poi mai avremmo nelle ore pomeridiane la stessa forza di volontà che abbiamo nelle ore mattutine. Pensate a quante volte avete pensato di dedicare del tempo all’allenamento o alla lettura la sera, per poi lasciare perdere questo proposito dopo una lunga e faticosa giornata. Una ricerca della Florida State University ha rivelato che anche la nostra forza di volontà diventa più debole in caso di stanchezza, proprio come i nostri muscoli. I gesti impulsivi sono più comuni nelle ore pomeridiane e serali. La mattina è il momento in cui la nostra forza di volontà è maggiore e per questo motivo è importante sfruttare le mattine per realizzare le task più importanti.

Quali sono le migliori attività da svolgere al mattino?

Ma quali sono queste task fondamentali a cui dobbiamo dedicare il massimo della nostra energia? Secondo l’autrice le attività più importanti a cui dobbiamo dedicare le prime ore della giornata non sono le attività più urgenti della giornata, per le quali troveremo comunque spazio per effetto della pressione dovuta alle scadenze. Ma sono le attività che richiedono maggiore motivazione, quelle per cui non c’è una ricompensa immediata, ma i cui effetti benefici si vedranno nel lungo termine: sono le attività che permettono di avanzare la nostra carriera, curare le nostre relazioni e migliorare noi stessi.

Le attività che permettono di avanzare la nostra carriera sono quei progetti chiave a cui è necessario dedicare tempo e pensiero. Quei progetti che vanno oltre le attività ripetitive svolgiamo quotidianamente, continuamente interrotti dal flusso di comunicazioni e informazioni. Questi progetti richiedono un’attenzione e un focus particolari, perché necessitano di uno sforzo creativo e inedito. Per questo motivo dedicare a queste attività le prime ore del mattino, quando si può godere di totale calma e la concentrazione è al suo massimo, può essere una buona idea; anche se alcune persone preferiscono liberarsi delle distrazioni la mattina così da avere maggiore possibilità di concentrarsi durante il giorno.

La mattina è anche un buon momento per prendersi cura delle proprie relazioni (familiari e affettive). Spesso si lasciano a questo importante aspetto della nostra personalità le ore conclusive della giornata, quando non si ha la forza di dedicarvi le dovute energie, rischiando di generare nel tempo un senso di frustrazione. A volte dedicare le prima ore della mattina agli affetti può essere il modo migliore per iniziare la giornata con il piede giusto, avendo poi mente libera per concludere i propri impegni prima della fine della giornata.

Il terzo tipo di attività sono quelle che riguardano lo sviluppo del proprio corpo, come l’allenamento, la meditazione. Dedicare le ore mattutine a queste pratiche non solo è il modo migliore per inserirle nella propria routine, ma permette anche di liberare energie mentali per concentrarsi sugli impegni della giornata.

Come riuscire ad avere mattine produttive?

Secondo l’autrice ci sono alcune regole fondamentali da seguire:

  1. Monitora le tue attività: se la tua giornata non è pianificata non saprai mai come stai spendendo il tuo tempo e questo è il primo fondamentale passo per sfruttare al meglio la tua mattinata.
  2. Immagina la tua mattinata perfetta: nel tuo mondo ideale quali sono le attività veramente importanti a cui vuoi dedicare la tua attenzione nelle prime ore della giornata: è più importante l’allenamento o dedicarsi ai progetti importanti.
  3. Organizza la tua logistica: molto spesso ciò che ci blocca dall’avere mattinate produttive sono problemi organizzativi e logistici. Ripensa a quello che fai ogni mattina e prendi tutte le azioni necessarie per aiutarti ad avere la mattinata ideale.
  4. Costruisci le abitudini: la costruzione di abitudini e rituali è fondamentale per aiutarci a impiegare le nostre energie nelle attività produttive. Il consiglio è di non strafare e cercare di adottare un’abitudine alla volta.
  5. Cambia strada, se necessario: non bisogna avere un approccio troppo rigido. Le nostre necessità e i nostri bisogni evolvono e con essi deve evolvere la nostra routine mattutina.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter