Atm bitcoin: cosa sono e come funzionano

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Sicuramente avrai già sentito parlare di ATM, oggi parleremo di quegli Atm che permettono di depositare Euro e ricevere Bitcoin.

Gli ATM di bitcoin, erogano appunto bitcoin e, in taluni casi, anche altre criptovalute tra le altcoin principali.

I modelli più evoluti sono molto compatti e si possono collocare anche su un bancone, sempre connessi alla rete internet. Alcuni modelli autenticano i clienti attraverso i dati biometrici quali l’impronta digitale, l’iride o il flusso sanguigno della mano.

Come comprare cryptovalute dagli Atm

  • Scegli la criptovaluta che desideri comprare tra quelle disponibili nell’ATM.
  • Imposta il quantitativo di criptovaluta da acquistare.
  • Introduci il denaro contante nell’apparecchio o usa un metodo di pagamento elettronico se previsto dall’ATM (fanno anche questo).
  • Accosta il display dello smartphone alla fotocamera dell’ATM dove preventivamente hai visualizzato il QR code del tuo wallet (non tutti i modelli potrebbero prevedere questo passaggio). Così l’ATM potrà accreditarti la somma corrispondente.
  • Al termine dell’acquisto ricevi uno scontrino, conservalo come prova di acquisto. Potrebbe servire in caso di problemi o malfunzionamenti.

Bancomat Bitcoin in Italia – Dove sono?

Il primo Bancomat Bitcoin italiano in assoluto è stato installato a Udine e, attualmente, le province che permettono più delle altre di sfruttare la possibilità di utilizzare criptovalute per i pagamenti, sembrano essere Milano e Venezia.

Il settentrione è la zona dello stivale che più sta puntando sull’integrazione delle criptovalute nell’economia del Paese. Infatti, la classifica è guidata saldamente da Milano, seguita da Roma e Torino.

Attraverso il sito CoinRadarMap è possibile visualizzare una comoda mappa con tutti gli sportelli ATM abilitati alla compravendita di criptovalute.

Come prevedibile la maggior parte degli sportelli sono situati negli Stati Uniti e nel resto dell’Europa. In Italia, ad oggi, si contano 42 ATM, con la città di Milano in testa alla classifica italiana per numero di sportelli.

Quanto costa comprare Bitcoin all’atm?

I costi di installazione, il collegamento ad internet e l’utilizzo di exchange on line sono voci che si aggiungono alle spese di chi ha reso disponibile l’atm. Per questo per comprare criptovalute si paga una commissione che può arrivare anche al 10% del versamento, commissione di rete a parte per l’invio delle criptovalute al tuo wallet. Acquistare criptovalute on line è sicuramente meno costoso ma non è possibile in contanti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter