Aumento della pensione: tutto cio’ che devi sapere

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Arrivano importanti cambiamenti per le pensioni: il sistema pensionistico non riceveva da molti anni cambiamenti concreti in termini di aumenti della quota d’assegno mensile. Finalmente a cambiare è la pensione stessa: aumenterà considerevolmente da gennaio 2022.

La scelta di aumentare le pensioni è stata un’azione mirata del governo per riadattare le stesse al mercato attuale. L’aumento dei prezzi e quindi il rincaro della vita in Italia hanno costretto la politica a intervenire attivamente per contrastare l’inflazione adattando le pensioni.

Concretamente le pensioni a partire dal 2022 subiranno un aumento lordo pari all’1,7%. Questo aumento è stato reso possibile grazie all’adeguamento del trattamento pensionistico e ad una serie di ‘tagli’ fatti durante il 2021.

L’aumento delle pensioni lo riceverà quasi 22 milioni di italiani ed è suddiviso in base alle fasce di reddito: questo sistema prevede che le decurtazioni del tasso di rivalutazione si applichino solo alle pensioni che superano determinate soglie; di conseguenza tutte le pensioni con importo fino a quattro volte il minimo (ovvero fino a 2.062 euro), subiranno l’incremento pieno dell’1,7%; quelle con un importo compreso tra quattro e cinque volte il minimo (tra 2.062 e 2.577 euro), riceveranno il 90% dell’1,7% (rivalutazione effettiva dell’1,53%), ma rimane comunque la rivalutazione piena (1,7%) dello scaglione fino a 2.062 euro; quelle che superano cinque volte il minimo, quindi oltre i 2.578 euro, avranno un incremento del 75% sull’1,7% (rivalutazione reale dell’1,275%). Anche qui, c’è la rivalutazione piena dello scaglione fino a 2.062 euro e l’1,53% della fascia compresa tra 2.062 e 2.578 euro.

Esemplificando quanto descritto: le pensioni che attestano una quota di assegno pari a 2000 mila euro lordi al mese, subirà un incremento lordo di 34 euro/mese, una pensione da 2500 euro lordi aumenterà di circa 42 euro/mese.

Le pensioni che attestano invece una quota di assegno pari a 1000 euro lordi al mese, subirà un incremento lordo di 17 euro/mese.

Come ti sembra questo aumento delle pensioni? Lasciaci sapere la tua opinione nei commenti!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter