Bonus auto elettrica fino a 10.000€: approfittarne subito o aspettare?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Questo può essere l’anno giusto per comprare un auto elettrica in Italia e risparmiare. La scelta non è però scontata e molto dipende da quale macchina si possiede e se si vuole cambiarla. Nell’articolo cercheremo di spiegarvi perché può aver senso aspettare e a chi e in quali casi è giunto il momento di passare all’elettrico.

Il governo infatti ha inserito nel “decreto rilancio” un Ecobonus che va dai 6mila ai 10mila euro per le elettriche “pure”: di questi 2mila sono a carico del venditore, ma la cifra varia se chi compra ha un’altra vettura da rottamare o meno. L’incentivo riguarda auto con emissioni di CO2 fino a 20 grammi al chilometro e con un prezzo massimo di 50mila euro (Iva esclusa). Si tratta insomma di un’ottima opportunità, soprattutto se si possiede già una macchina e si vuole passare all’elettrico.

Discorso diverso riguarda le ibride plug-in, cioè le vetture con emissioni che vanno dai 21 ai 60 grammi di CO2 al chilometro: per queste è stata inserito un incentivo fino a 6500 euro. Una cifra ottima perché, sempre con la rottamazione, si può riuscire a comprare una macchina nuova di questa categoria tenendo la spesa attorno ai 30mila euro.

bonus auto elettriche

 

Ecco i bonus per auto ibride

La situazione per quanto riguarda la maggior parte delle ibride tradizionali e i benzina e diesel Euro6 invece è più complicata. Le vetture con emissioni tra i 61 e 110 grammi al chilometro infatti hanno diritto all’Ecobonus (sono stati stanziati circa 150 milioni di euro in totale), ma in questi giorni sono già finiti i fondi destinati alla categoria 91-110 g/km. Sono bastate poche ore perché nelle concessionarie non si riuscisse più ad accedere agli incentivi.

Restano a disposizione però 106 milioni di euro per la 61-90 g/km, cioè quella dove rientrano auto come la Fiat Panda Hybrid, la Toyota Yaris Hybrid, ma anche la Volkswagen Polo a metano e alcuni modelli di Opel Corsa a Benzina. In questo caso il bonus totale, compresi i contributi messi a disposizione dai concessionari si può arrivare a 3750 euro se si rottama una vecchia auto o 2mila senza dare indietro un’altra macchina. Si può cioè riuscire a comprare un’auto nuova e ibrida con circa 10mila euro.

Le scelte dipendono quindi da quale macchina si vuole dare indietro (se se ne ha una), ma anche da quale auto si vuole comprare. Nelle prossime settimane il governo potrebbe anche decidere di rifinanziare gli incentivi per le vetture con emissioni tra i 91 e i 100 grammi al chilometro. Per chi punta su una macchina di questo tipo quindi meglio aspettare. Ma la strategia del governo è anche quella di spingere ulteriormente sugli acquisti di auto elettriche e per questo nel 2021 sono in arrivo novità davvero importanti.

Comprare ora o aspettare?

Uno dei provvedimenti su cui stanno lavorando al ministero dello Sviluppo Economico e a quello dell’Ambiente prevede infatti un superbonus, sempre eco, per le auto elettriche che potrebbe arrivare anche a 18mila euro di incentivi per chi ha un reddito sotto i 30mila euro di Isee. Il vincolo sul prezzo di listino dovrebbe restare a 50mila euro, mentre le emissioni di CO2 del nuovo mezzo dovrebbero fermarsi sotto i 30 grammi al chilometro. L’importo massimo del sussidio toccherebbe a chi ha un reddito basso (meno di 30mila euro di Isee) e una macchina da rottamare che sia Euro 0, Euro 1, Euro 2: se la vettura è più nuova il bonus si dimezza. E anche per chi ha un reddito tra i 30 e i 60mila euro l’incentivo passerà a 9mila euro, mentre per i redditi fino ai 100mila euro di Isee dovrebbe esserci un bonus di 3mila euro.

Le opportunità sono tante, ma ciascuno deve farsi i conti in tasca per scegliere. Quale auto si vuole comprare? Qual è il proprio reddito? E quale macchina si vuole rottamare. Rispondendo a queste tre domande si può capire se comprare ora o aspettare il bonus auto elettrica fino a 10.000euro: approfittarne subito o aspettare? 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter