Bonus auto, incentivi fino a 10.000€ anche per l’usato

bonus auto
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Ci sarà tempo fino alla fine dell’anno per poter approfittare del bonus auto, ma bisogna sbrigarsi perché il super incentivo resta valido solo fino a esaurimento fondi.

Grazie alla legge di conversione del Decreto Sostegni bis il fondo per favorire l’acquisto di veicoli a bassa emissione è stato rifinanziato con 350 milioni di euro, e l’agevolazione è stata quindi prorogata. L’obiettivo resta quello di rinnovare il parco auto circolante in Italia e di ridurre le emissioni: il limite per gli incentivi inclusi nel decreto è di 135 g/km, soglia entro cui è possibile chiedere il bonus.

La quota di 200 milioni sarà devoluta attraverso contributi di 1500 euro a chi acquisterà (rottamando) veicoli con emissioni limitate comprese tra 61-135 g/km CO2 e con prezzo massimo 40.000 euro (escluse Iva e messa su strada).

Altri 60 milioni andranno per l’extra bonus per chi acquista veicoli elettrici e ibridi con emissioni comprese tra 0-60 g/km CO2 con prezzo non superiore ai 60000 euro. Il contributo in questo caso ammonta a 2000 euro con rottamazione e 1000 senza.

Questi incentivi si vanno a unire a quelli già previsti dagli Ecobonus. Qui di seguito troverete il riassunto degli incentivi e alcuni dei modelli interessati.

Auto elettrica

0-20 g/km senza rottamazione: 4.000 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) concessionario: 6.000€ totali senza rottamazione
0-20 g/km con rottamazione: 6.000 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato +
2.000 euro (+Iva) concessionario: 10.000€ totali con rottamazione
Modelli: Fiat 500 elettrica, Honda e, Dacia Spring, Peugeot e-208, Opel Corsa

Auto ibrida

21-60 g/km senza rottamazione: 1.500 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) concessionario: 3.500€ totali senza rottamazione
21-60 g/km con rottamazione: 2.500 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato + 2.000 euro (+Iva) concessionario: 6.500€ totali con rottamazione
Modelli: Jeep Renegade, Renault Capture, Audi A3, Toyota Prius, Hyundai Ioniq

Auto poco inquinanti

61-135 g/km con rottamazione: 1.500 euro Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer: 3500€ totali
Modelli: Fiat Panda, Ford Fiesta, Lancia Ypsilon

Incentivi anche per l’usato

Ma la grande novità del decreto Sostegni Bis sono i contributi per l’acquisto di veicoli usati che ammontano a 40 milioni. I veicoli interessati sono veicoli di categoria M1 di classe Euro 6 o superiore ed emissioni fino a 160 g/km di CO2 con quotazione di mercato non superiore a 25000 euro.

Il valore del contributo sarà calcolato in base alla fascia di emissione: 2000 da 0 a 60 g/Km, 1000 euro da 61 a 90 g/km e 750 euro da 91-160 g/km. Per usufruire del bonus bisognerà rottamare un veicolo cha abbia compiuto 10 anni alla data di richiesta. L’incentivo deve essere richiesto dal venditore ed erogato come sconto sul prezzo finale.

Fino a oggi sono stati garantiti 26 milioni di euro, per circa 14000 prenotazioni.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter