Come il clima influenza il tuo lavoro

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

E’ scientificamente provato che le condizioni meteorologiche influenzino l’umore della gran parte delle persone: la psicologia e la psicoterapia sono le principali branchie della scienza che ne studiano cause e conseguenze.

Le persone fortemente influenzate dal cambio del clima sono dette ‘meteoropatiche’ e globalmente rappresentano il 25-30% della popolazione: una cifra molto alta. In termini di numeri, circa 2.1 miliardi di persone in tutto il mondo soffre di questo disturbo psichico-fisico.

Tendenzialmente esistono due tipologie di persone meteoropatiche e i disturbi si presentano a seconda di queste circostanze meteorologiche:

  • Cambiamento del clima da una situazione mite e soleggiata all’insorgenza di episodi ventosi o temporaleschi, in particolare determinate dall’arrivo di pioggia, vento e la diminuzione graduale o repentina delle temperature.
  • Cambiamento dell’assetto climatico, da una situazione stabile nelle settimane e/o mesi precedenti, all’arrivo di un nuovo assetto climatico stabile: il cambio stagione. In particolare, dalla primavera all’estate o dall’autunno all’inverno.

Le altre variazione meteoropatiche sono dette ‘secondarie’ e in esse sono rappresentate tutte le persone che invece di ‘soffrire’ psichicamente e/o fisicamente per l’arrivo di una giornata uggiosa o di un temporale, ne sono contenti ed apprezzano invece la pioggia, il vento e le altre caratteristiche temporalesche; in modo analogo coloro che apprezzano i periodi autunnali e invernali e provano giovamento emotivo e fisico in essi, anziché in quelli primaverili-estivi.

Il clima può quindi influenzare, oltre che la nostra psiche e il fisico, anche i nostri guadagni?

La risposta è sì, se sei meteoropatico.

Seppur la medicina fatichi ancora a capire se la meteoropatia sia un evento prettamente psichico o fisico, è però chiaro che abbia delle forti conseguenze sulla psicologia e il comportamento delle persone che ne soffrono. In particolare, nelle persone affette da questo disturbo, ‘l’ormone dello stress’, sembrerebbe essere maggiormente prodotto. Una delle possibile cause è stata ricercata dagli scienziati nella funzione dell’epifisi o dell’ipofisi, ovvero nella ghiandola che produce gli ACTH (l’ormone adrenocorticotropo) ovvero il cosiddetto ormone dello stress.

Il cambiamento psichico e fisico indotto da questo disturbo, ovviamente, è possibile che si riversi durante l’attività lavorativa o di studio degli individui. L’insorgenza di tali effetti è da considerarsi anche per le persone che non sono a contatto diretto con l’ambiente: infatti è stato dimostrato che le persone realmente meteoropatiche soffrono ancor prima di venire a contatto con i cambiamenti climatici sopra citati. Per esempio possono avere cambi di umore o dolori fisici anche se dentro ad un ufficio: questo accade perché il corpo si accorge in modo sensoriale e inconscio del cambio climatico che sta avvenendo all’infuori dell’ambiente in cui ci troviamo.

Il cambio del clima quindi è un problema da tenere in conto per le persone che veramente soffrono di meteoropatia, soprattutto in ambito lavorativo. Le conseguenze di questi cambi sono insonnia, irritabilità, aumento dello stress, nervosismo, debolezza fisica e psicologica, apatia, tristezza e abulia. Quest’ultimi sono effetti particolari che incidono moltissimo sulla nostra giornata lavorativa, sia se si lavora da soli, sia se si lavora a stretto contatto con altre persone.

Di conseguenza è possibile affermare che il cambio climatico possa incidere negativamente sui nostri guadagni: gli effetti che una persona meteoropatica può manifestare possono disturbare e penalizzare la produttività di un individuo, facendo prendere scelte non accurate e istintive, poco ragionate. Possono, in alcuni casi, sfociare in discussioni con compagni o colleghi, soprattutto quando si sta a stretto contatto con collaboratori per esempio.

E te hai mai sofferto di questi disturbi dovuti al cambio climatico? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter