Discord: l’app che vale 10 miliardi di dollari

Discord: l'app da 10 miliardi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Discord è un’applicazione VoIP nata nel 2015 come mezzo di comunicazione per gamers, i videogiocatori, ed attualmente ospita oltre 250 milioni di utenti in tutto il mondo di tutti i tipi ed età.

Nata come app di comunicazione per gli appassionati di videogiochi, da oltre un anno Discord è diventata piuttosto popolare anche in altri ambiti. Poiché consente di gestire grandi gruppi di persone e permette di passare in maniera piuttosto fluida dalle chat scritte alle chiamate alle videochiamate, molte persone l’hanno adottata per rimanere in contatto con i propri cari o per organizzare varie attività da remoto come le lezioni online, le comunicazioni in famiglia o tra gruppi di amici, i club del libro, i gruppi di studio e così via.

Discord è in forte crescita di utenti da diversi anni, ma dopo i vari lockdown e quarantene forzate l’utenza ha avuto una crescita esponenziale. Al momento l’app vanta un utilizzo di più di 100 milioni di utenti attivi al mese, un numero impressionante considerando la giovane età del servizio.

Moltissimi youtuber e influencer hanno aperto un server Discord per rimanere in contatto con i loro fan, e lo stesso hanno fatto alcune aziende:una squadra di NBA, per esempio, lo scorso novembre è diventata la prima squadra professionistica statunitense ad aprire un server Discord ufficiale per consentire ai tifosi di comunicare tra loro e con la squadra. Parliamo dei Sacramento Kings, squadra che abbiamo già approfondito per le innovazioni tecnologiche che hanno portato, ad esempio il pagamento dello stipendio in Bitcoin per gli atleti.

L’offerta da 10 miliardi di dollari

Nelle ultime settimane si è sparsa la voce di una ipotetica acquisizione di Discord da parte di Microsoft. Dopo aver acquistato Nuance, infatti, l’azienda di Redmond sembra aver puntato gli occhi proprio su Discord. Sul tavolo ci sarebbe un’offerta da oltre 10 miliardi di dollari. La notizia ovviamente ha fatto il giro del mondo impressionando pubblico e critica.

Secondo quanto riportato da Wall Street Journalpotrebbe essere già finalizzato entro il mese prossimo. Come di consueto, sarà poi necessario ottenere l’approvazione degli organi di regolamentazione prima di considerarlo ufficiale. L’acquisizione potrebbe consentire a Microsoft di raggiungere più utenti e potenziare ulteriormente la community di Xbox.

L’acquisto di Discord da parte di Microsoft potrebbe potrebbe aiutare l’azienda a rafforzare sia la sua attività videoludica che la sua impronta sui social network. Gli analisti avrebbero affermato che questo sarebbe un modo anche di vedere una versione premium (Nitro) del servizio inserito all’interno di Xbox Game Pass per tutti gli abbonati.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter