Google si lancia nel mondo delle criptovalute, arriva la “carta google”

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Google, una delle più grandi aziende al mondo e il motore di ricerca più popolare, sta considerando di consentire ai clienti di custodire criptovalute in carte digitali. La società ha anche nominato Arnold Goldberg per guidare la sua sezione pagamenti in quanto ex VP of Merchant Product and Technology presso PayPal.

Secondo quanto riferito, la società ha stretto partnership con Coinbase e BitPay per abilitare la nuova funzionalità.

  • Le carte digitali di Google potrebbero presto consentire agli utenti di detenere bitcoin e spendere fiat.
  • La società ha stretto partnership con Coinbase e BitPay per abilitare la funzionalità.

Google può consentire ai suoi utenti di archiviare criptovalute su carte digitali

Coinbase e BitPay hanno collaborato con l’azienda per offrire questa funzionalità. Gli utenti delle carte digitali di Google potrebbero presto essere autorizzati a detenere bitcoin e spendere denaro fiat.

Non è ancora nota la data in cui Google inizierà ad accettare Bitcoin

Google sta entrando in punta di piedi in Bitcoin e criptovalute mentre la divisione pagamenti dell’azienda lotta per ottenere una quota di mercato significativa nel settore dei pagamenti e pubblicizza l’aggiunta di capacità di custodia di tali risorse alle sue carte digitali, secondo un rapporto di *Bloomberg* .

“Le crypto sono qualcosa a cui prestiamo molta attenzione”, ha detto Bill Ready, presidente del commercio di Google, secondo il rapporto. “Man mano che la domanda degli utenti e la domanda dei commercianti si evolvono, ci evolveremo con essa”.

“Non siamo una banca  non abbiamo intenzione di essere una banca”, ha detto Ready a Bloomberg. “Alcuni sforzi passati, a volte, si tuffavano inconsapevolmente in quegli spazi”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter