I migliori insegnamenti di Warren Buffett

migliori insegnamenti di warren buffet
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Warren Buffett è l’investitore più ricco del mondo: partito con un capitale minuscolo (veramente pochi spiccioli) è riuscito ad accumulare una fortuna immensa. Attualmente è considerato uno dei 3 uomini più ricchi del mondo con un patrimonio di 81,2 miliardi di dollari.

Warreb Buffett è riuscito, partendo da zero, solo con investimenti finanziari a costruire la sua immensa fortuna rendendolo un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono iniziare a investire e sperano di avere successo.

Buffett, effettivamente, è considerato un vero e proprio eroe perché, oltre a investire con grande successo, è molto trasparente e diffonde ogni mese una lettera con le sue considerazioni sul mercato. Moltissimi investitori alle prime armi investono proprio seguendo i suoi consigli.

Oggi abbiamo voluto raccogliere qualcuno di questi insegnamenti e ne abbiamo fatto una lista di quelli che secondo noi sono i più importanti.

La pazienza è alla base del successo

Buffett ha iniziato ad investire da giovane e gli inizi non sono stati certo incoraggianti.

Cercò di andare a lavorare a Wall Street ma il suo grande maestro Benjamin Graham – colui che è considerato il padre del value investing – non accettò la sua candidatura e lo rifiutò come collaboratore.

Anche i primi investimenti furono fallimentari, tanto che perse il 25% dell’intero suo patrimonio investendo in una stazione di servizio.

Malgrado questo Warren non si è perso d’animo, ha continuato a lavorare duro e con grande disciplina ha seguito lo stesso processo di investimento per decenni.

Per lui la chiave di tutto è avere la  pazienza di aspettare il momento giusto. Non bisogna avere fretta di entrare in posizione  ma bisogna aspettare le occasioni che il mercato a volte ci offre e, come rivelano le sue performance, queste occasioni non mancano di certo.

Di fondamentale importanza è per Buffett è stato l’interesse composto. Come vediamo dal grafico qui sotto Buffett all’età di 14 anni aveva “solamente” un patrimonio di 5.000€ arrivando a 58.9B all’età di 83 anni.

Vai dritto per la tua strada

Un’altra delle chiavi del successo di Buffett è stata senza dubbio la sua capacità di andare avanti per la propria strada senza farsi condizionare dagli inciampi del percorso.

Durante la sua carriera l’oracolo di Omaha fatto centinaia di investimenti e naturalmente non tutti sono andati per il verso giusto. Questo però non lo ha mai fermato, lui non ha mai messo in discussione il suo metodo ed anzi ha saputo imparare dagli errori per continuare con ancora più determinazione.

La sua grande forza è stata quella di non aver mai avuto paura di tagliare una perdita, non si è intestardito nella speranza di poter salvare la faccia.

Quando si ha la certezza che un investimento si è rivelato sbagliato, l’unica cosa da fare è accettare la perdita ed andare avanti.

Non dare troppo peso alle variazioni di breve periodo

Buffett da sempre è un investitore di lungo termine. Quando entra in una azienda lo fa con la prospettiva di rimanerci più anni possibile e questo lo porta ad analizzare molto bene la situazione prima di legare il suo destino ad una azienda.

A volte le operazioni di breve termine possono apparire più vantaggiose e regalano performance in apparenza molto attraenti. Ma Buffett ha sempre saputo che il breve termine comporta rischi troppo alti. Nessuno può prevedere il mercato, magari puoi fare un grande guadagno in poco tempo, ma nel lungo periodo sarai comunque perdente.

Acquista solo quello che conosci

Durante le sue numerose interviste Buffett non manca mai di ribadire questo aspetto. Bisogna investire solo in ciò che si conosce bene altrimenti si rischia di farsi veramente del male.

Questo punto però viene spesso frainteso, infatti non significa che bisogna stare alla larga da tutto quello che non si conosce, ma bensì che bisogna sforzarsi per capire come funziona un determinato business prima di investirci.

Un esempio che calza a pennello è quello dei titoli tecnologici.

Inizialmente Buffett, non essendo ferrato in materia, rimase alla larga da questo settore, perdendo, è il caso di dirlo, molte buone occasioni.

Però Warren non è rimasto fermo nella sua posizione, ma si è dato da fare per capirne il funzionamento tanto che ora il suo fondo Berkshire Hathaway è uno dei maggiori investitori di Apple.

La conoscenza, come dice Warren Buffett è alla base di ogni investimento di successo.

Se te lo sei perso, vai a leggere il primo articolo della serie I migliori insegnamenti.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter