Il 50,4% degli italiani ha piu’ di 44 anni: e le aziende ci guadagnano

italia vecchia
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

L’Italia e’ da sempre annoverata dai piu’ come uno dei paesi piu belli al mondo: da li’ anche l’appellativo di ‘il bel paese’, divenuto vero e proprio sinonimo utilizzato sia nella politica che nel linguaggio informale, ma da cosa deriva? Sicuramente la piu’ stretta motivazione e’ legata al fatto stesso che l’Italia sia un paese indubbiamente ‘bello’, sia per la propria conformazione geografica, sia per la ricca cultura e storia che possiede.

L’espressione bel paese non è recente: infatti i primi usi risalgono al quattrocento, periodo in cui i piu importanti filosofi e narratori utilizzavano l’espressione per indicare la penisola.

L’espressione è così rimasta nel vocabolario e tutt’ora si utilizza, eppure, poco si avvicina all’attuale situazione del paese: insomma, è un’espressione arcaica che poco rispecchia l’attuale Italia, in termini di politica, situazione economica e sociale, anche se ugualmente utilizzata per indicare l’Italia.

Il bel paese non c’e piu’ e anzi, ora potremmo ironicamente chiamarlo ‘l’anziano bel paese’. L’italia infatti ha il primato europeo del paese piu’ anziano ( e non a caso, l’espressione ‘bel paese’ e’ usata alla maggiore dagli over cinquanta, poiche’ molto in voga durante gli anni sessanta/settanta).

In italia la popolazione e’ infatti cosi suddivisa:

  • 22,3% = 0 – 24 anni
  • 23,4 24= – 44 anni
  • 50,3%= 44 – 84 anni
  • 4%= 84 – 100 anni

Il 54,3% di 59 milioni di persone sono individui con età maggiore di 44 anni. Un dato sorprendete che classifica il nostro paese al primo posto in Europa ed al 7 posto al mondo.

La peculiarita’ di questi dati e’ che sono in continua crescita: questo perche’ l’aspettativa di vita, grazie agli avanzamenti in campo scientifico e medico, e’ aumentata nel corso degli ultimi trent’anni, facendo conseguentemente aumentare il numero di persone con piu di 44 anni.

Questo trend in crescita di aumento dell’aspettativa di vita, seppur sia un’ottima notizia dal punto di vista umano e scientifico, non lo è a livello economico e sociale: questo poiché maggiore è il numero degli anziani, maggiori sono gli le risorse economiche statali che lo stato emana, dalle pensioni alle spese mediche.

E’ per questo motivo che molte aziende stanno iniziando a dirigere i propri prodotti verso la silver age: termine inglese utilizzato per indicare quella ‘fetta’ di popolazione, in un determinato paese, con età compresa tra i 44 e 84 anni. Aumentando il numero di individui sopra i 44 anni, le aziende hanno ben pensato di iniziare a creare e vendere maggiori prodotti rivolti a tale porzione di popolazione.

Per questo motivo da qualche anno a questa parte possiamo notare, per esempio, tra le pubblicità televisive, maggiori prodotti rivolti ad anziani, come telefoni semplici da usare, prodotti per ampliare i suoni, prodotti per fare esercizio fisico home-made e cosi via.

Che cosa ne pensi? Credi che sarebbe un buon business vendere prodotti rivolti alla silver age? E’ meglio un paese equamente diviso, in termini di età o sbilanciato da una delle due parti? Facci sapere cosa ne pensi nei commenti!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter