Inflazione: spiegata semplicemente

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

 

Con inflazione si intende un aumento generale dei prezzi oppure perdita del potere di acquisto della moneta o svalutazione della moneta. Sono tutte effetti dell’inflazione.

La nostra mente fatica a percepire il concetto di inflazione, così come fatica a capire il concetto di interesse composto, tuttavia questi due concetti sono di fondamentale importanza per chi investe o risparmia.

La principale causa dell’inflazione è l’aumento della moneta circolante. Le banche centrali , infatti, stampano nuova moneta continuamente. Le banche centrali immettono moneta sul mercato cercando di mantenere un livello di inflazione di circa 2%, questo valore è ritenuto il valore ideale.

Perchè è importante l’inflazione per i nostri risparmi?

Come abbiamo detto l’inflazione causa una perdita del potere d’acquisto di una moneta, ma cosa significa questo?

Facciamo qualche esempio:

Supponiamo di avere 10€ nel portafoglio, con questi soldi possiamo permetterci 10Kg di pane (il quale costa 1€ al Kg) . Invece che comprare il pane decidiamo di risparmiare questi soldi. Un’anno dopo avremo ancora i nostri 10€ nel portafoglio, ma il pane costa 1.25€ al Kg e con i nostri 10€ potremo comprare solo 8 Kg di pane.

Ecco come lavora l’inflazione. Noi nel portafoglio avremo sempre i nostri 10€, ma il potere di acquisto è diminuito, svalutando la moneta.

Facciamo un esempio più estremo:

Nel 1876 usciva il primo numero del Corriere della sera, e costava 5 centesimi di Lira.

corriere della sera 1876: Inflazione

2000 lire corrispondono circa ad 1€, quindi 5 centesimi di Lira sono circa 0,000025€.

Supponiamo ora che i nostri genitori, i nostri nonni e così via abbiano risparmiato il prezzo di 1 giornale tutti i giorni fino ad oggi. 0,000025€ al giorno, per 144 anni, all’incirca 52.000 giorni.

Fino ad oggi avrebbero risparmiato circa 1.3€ mentre il prezzo del giornale oggi è di circa 1.40/1.50€

I nostri parenti quindi, risparmiando il costo di un giornale nel 1876 per 50.000 giorni non comprerebbero nemmeno 1 giornale al giorno d’oggi.

Come è possibile tutto questo? L’inflazione è ancora una volta la risposta.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter