L’app per connettersi a dio: glorify ottiene 40 mln di dollari di investimenti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Questa settimana, l’applicazione mobile Glorify, dedicata ad aiutare le persone a rafforzare la loro connessione quotidiana con Dio, ha annunciato la chiusura di un round di investimenti per oltre 40 milioni di dollari: tra i più importanti investitori troviamo personaggi di spicco come Kris Jenner, Michael Bublé, Jason Derulo, SoftBank e i creatori di Candy Crush.

L’app mobile mira ad aiutare le persone a combattere l’ansia, dormire meglio e sostenere il loro benessere generale attraverso la fede. Inoltre, ha funzioni aggiuntive che invitano gli utenti a riflettere su determinate tematiche ed invoglia le persone a praticare la propria devozione religiosa.

Attualmente Glorify è presente in Ecuador, Brasile e Messico ma il programma d’espansione  punta a raggiungere tutta l’America Latina, poiché, come spiegato dalla startup, nella regione, l’80% della popolazione adulta è cristiana.

Recentemente infatti il co-fondatore Ec Beccle, ha dichiarato le intenzioni aziendali a riguardo: “L’America Latina ha un enorme potenziale per l’uso della piattaforma. In Argentina, ad esempio, la percentuale è del 48% dei credenti”.

L’applicazione Glorify, punta a creare un’esperienza che aiuta non solo i credenti, ma in generale tutti gli individui, a massimizzare il loro tempo di devozione quotidiana, adattando la sfera religiosa al proprio stile di vita e alle proprie esigenze personali, consentendo a grandi e piccini di aprirsi a una vita più spirituale rispetto al trend globale.

Inoltre gli utenti possono godere di brevi passaggi biblici, riflessioni, musica, preghiere e funzioni che facilitano la meditazione.

L’app mobile Glorify può essere scaricata gratuitamente su iOS e Android tramite Play Store o App Store.

Cosa ne pensi? Credi possa essere utile avere nel proprio smartphone una app di questo tipo?

Facci sapere la tua opinione nei commenti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter