Le news che stanno muovendo Wall Street – Parte 1

Wall street news
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Queste sono le 5 principali novità che stanno movimentando Wall Street negli ultimi giorni e ciò che farà muovere principalmente i mercati nel breve periodo.

Biden ha previsto una competizione estrema con Cina e Iran.

Gli Stati Uniti d’America sono pronti per affrontare in modo estremo la competizione con l’attuale avversario internazionale: la Cina. Nei prossimi quattro anni infatti, ha detto il presidente Joe Biden, si vivrà una situazione ‘pesante ed estrema’ finanziariamente e commercialmente con la Cina. Biden ha dichiarato in diverse interviste che la politica americana nei confronti della Cina sarà molto meno aggressiva, ma non ridefinirà completamente i suoi obiettivi. L’obiettivo del presidente sarebbe quello di non simulare le azioni commesse dall’ex presidente Trump, ma comunque mantenere alcune delle direttive sul fronte del commercio.

Sulla stessa linea, in un’altra intervista, ha ribadito il rapporto con l’Iran, sottolineando che non tornerà ad accettare una negoziazione con l’Iran finché non smetteranno di arricchire l’uranio.

Huyndai e Kia perdono terreno dopo aver annunciato che il dialogo con Apple si è concluso.

Le azioni delle aziende produttrici di automobili a livello globale e leader nel settore asiatico, sono cadute drasticamente a Seul dopo che Huyndai ha dichiarato pubblicamente che le conversazioni con Apple sono concluse definitivamente. Il dialogo era iniziato appena 1 mese fa ed ora le azioni sono scese del 6,2% (Hyundai) e 15% (Kia), causando una perdita totale di 8.6 miliardi di  dollari per entrambe.

Tornano a salire le criptomonete con l’appoggio di Musk

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un articolo spiegando ciò che è successo grazie alle azioni di Elon Musk in favore della compravendita dei Bitcoin, se vuoi quindi approfondire l’argomento, ti consigliamo caldamente di dargli una lettura (https://omney.io/tesla-investe-1-5-miliardi-in-bitcoin-il-prezzo-si-impenna/).

Le criptovalute continuano la loro ripida salita grazie al continuo stato d’euforia presente sui social network grazie alla spinta realizzata dall’imprenditore Elon Musk.

Il Dogecoin, una criptomoneta relativamente nuova, difesa principalmente da Elon Musk in una serie di post su Twitter, (molti dei quali all’apparenza come fatto scherzoso), ha registrato massimi di 8,4 punti, ascendendo i guadagni, nelle ultime due settimane a circa del 150%.

Il petrolio a 60 dollari dopo essersi allentati i timori dell’esportazione da parte dell’Iran.

I prezzi del petrolio greggio registrano 60 dollari al barile per la prima volta da un anno, come parte di un rialzo dei mercati generale a livello globale. I prezzi sono stati spalleggiati per le dure parole che Biden ha pronunciato nei confronti dell’Iran, le quali hanno calmato i timori di una possibile nuova esportazione del petrolio iraniano.

Mario Draghi conquista l’Italia e la Comunità Europea

La convocazione di Mario Draghi da parte di Sergio Mattarella, scegliendolo come possibile candidato a sostituzione di Giuseppe Conte, portandolo alla presidenza del Consiglio, ha fatto registrare un’impennata dei titoli a livello globale, in particolar modo quelli del mercato italiano ed europeo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter