Netflix verso i videogiochi: l’acquisto e’ ufficiale

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Netflix, la più grande piattaforma streaming di film e serie tv al mondo, ha recentemente annunciato l’acquisizione del suo primo ed ufficiale studio di sviluppatori di videogames. Questa ‘mossa’ da parte della piattaforma fa parte di un complesso piano di espansione, con il quale vuole ampliare il proprio catalogo di contenuti da dedicare agli abbonati.

L’azienda scelta per questo è la Night School Studio, uno studio di programmatori indipendente nato nel 2014 in California, USA. Netflix ha dichiarato che tale studio rispecchia quelli che sono i requisiti essenziali per affrontare le tematiche dei futuri videogames, anche se, il piano per realizzare dei videogiochi complessi e quindi fornire grandi esperienze videoludiche, è ancora agli albori.

La piattaforma di streaming ha spiegato il suo obiettivo: aumentare ed estendere le aspirazioni narrative e di disegno grafico attraverso videogiochi originali e diversi dal resto di quelli già presenti sul mercato. Quindi possiamo aspettarci dei videogames che prendono spunto da determinate serie tv di successo o ne seguano le trame e gli stili. Gli sviluppatori della Night School Studio sono riconosciuti globalmente per aver sviluppato videogiochi particolari come Oxenfree e Afterparty i quali hanno ottenuto importanti riconoscimenti dalla critica proprio per l’intenso impegno nella struttura narrativa e grafica, utilizzando in essi diversi tecniche e opzioni d’interazioni tra i personaggi e i giocatori. Inoltre, già negli anni scorsi, lavorarono per lo sviluppo di altri giochi su questa linea come Mr.Robot, basato sulla famosa serie tv e collaborarono nelle fasi iniziali dello sviluppo del videogioco Stranger Things.

Non sono ancora  stati resi noti i programmi di sviluppo e quale sarà la linea guida della collaborazione ma secondo quanto dichiarato da Netflix, il loro team e la loro politica non influenzeranno il regolare programma dello studio, infatti, continueranno a realizzare i propri titoli come l’attesissimo Oxenfree II.

Per quanto concerne i prezzi per giocare ai futuri titoli, Netflix rassicura che non aumenterà i prezzi degli abbonamenti e che saranno inclusi nei vari pacchetti disponibili.

I dati sull’acquisizione non sono stati resi noti, da ambedue le parti.

Cosa ne pensi? Facci sapere la Tua nei commenti!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter