Saltbae: l’impero partito da un meme

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Lo Chef Nusret Gökçe, noto ai più come Nusret o Salt Bae (soprannome assegnatogli per il suo bizzarro e carismatico modo di cospargere il sale sul cibo) è nato a Erzurum, una città di 400 mila abitanti nella regione dell’Anatolia orientale, Turchia. E’ proprio in queste terre che Nusret è cresciuto ed è anche qui dove ha imparato l’arte della cucina: una cucina povera quella di Nusret, molto diversa da quella eccentrica che lo contraddistingue come proprietario di una delle catene di steakhouse più rinomate al mondo.

La vita che attualmente conduce Salt Bae, o per lo meno ciò che mostra di essa sui social, è molto differente a quella che lo ha coinvolto durante la sua adolescenza. Non di rado lo chef posta immagini e video sulla sua pagina Instagram da oltre 40 milioni di followers, che lo ritraggono da adolescente, in scene umili che rappresentano perfettamente la situazione di difficoltà economica che lui e la sua famiglia dovevano affrontare.

Il sogno americano però sembrerebbe essere giunto anche in queste terre. Successivamente approdato proprio in Argentina, terra della carne per eccellenza e negli USA: qui Nusret decide di formarsi, facendo esperienza, riempiendo il proprio bagaglio culturale, per poi infine aprire nel 2010 il suo primo ristorante, ad Istanbul, Turchia. Dal 2010 al 2017 Nusret ha condotto una vita piena di sacrifici e dedizione, puntando ad essere uno dei primi ristoranti di tutta la regione: è grazie ad un meme però, divenuto virale, che lo chef turco riesce a realizzare qualcosa di unico e straordinario. Grazie al video ‘Ottoman steak’, pubblicato il 7 gennaio 2017, è riuscito a mostrare tutta la sua eccentricità e bravura, diventando virale in pochi giorni e iniziando così la sua carriera, oltre che da Chef internazionale, anche da influencer. Nel video mostra la sua bravura nel disossare uno dei pezzi di carne più caratteristici della sua cucina: il tomahawk steak, concludendo poi con il gesto che per sempre ha segnato il suo stile, versare il sale dall’alto facendolo cadere prima sull’avambraccio, poi sulla carne.

Da quel momento l’esplosione e l’espansione dell’allora minuscolo impero turco, il suo. Il video attualmente conta con quasi 17 milioni di visualizzazioni. In questi anni è riuscito ad aprire innumerevoli ristoranti in tutto il mondo, i quali prendono il suo nome ‘Nusr-Et’. Il protagonista non è la carne, bensì lui stesso. Il suo nome è delizioso quanto ciò che cucinano i suoi chef; i prezzi sono eccentrici come lui. Ad oggi la catena di ristoranti conta circa 30 sedi: da Boston a Londra, da Abu Dhabi a Miami, da New York a Riyadh e non sembra volersi fermare. Batte record ad ogni apertura, sconvolgendo intere località, inaugurando da poco anche una catena di caffetteria, marchiate sempre con il suo appellativo, anch’essa divenuta famosa con un video meme andato virale nel quale cita la celebre parola ‘Cappuccinooo’, innalzando la tazza di caffè.

Salt Bae è entrato ufficialmente nella lista degli chef-imprenditori più ricchi al mondo e sembrerebbe disposto a non fermarsi più: secondo alcune fonti, già nel 2018 il brand dello chef turco, aveva raggiunto un valore approssimativo al miliardo di dollari. Da allora molti ristoranti sono stati aperti e la sua fama è cresciuta con essi. A quanto ammonterà attualmente il valore della società di Nusret? Conoscevi la figura di Nusret e i suoi ristoranti? Facci sapere la tua opinione qui sotto nei commenti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter