Talk like a Ted: 9 consigli per diventare un super oratore

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Parlare in pubblico è un’arte e una qualità sempre più richiesta in svariati ambiti professionali.Tutti conoscono i Ted Talk, uno dei format di discorso pubblico più popolare e apprezzato, dove i grandi personaggi si misurano nella sottile arte oratoria. Se vuoi anche tu migliorare le tue doti di oratore e parlare come uno speaker di Ted Talk, ecco i nove consigli raccolti dell’interessante libro di Carmine Gallo ex giornalista di testate come CNN e CBS e oggi uno dei più apprezzati autori di bestseller e coach di public speaking.

  1. Puoi diventare un grande oratore solo capendo di cosa sei appassionato: la passione è contagiosa e non potrai ispirare gli altri se non sei evidentemente appassionato di quello che fai. La tua passione non risiede necessariamente nell’attività in cui eccelli o nel tuo lavoro in sé, ma nell’aspetto di esso che fa “cantare il tuo cuore”. Se non trovi un aspetto della tua attività o della tua vita che fa questo effetto, allora non solo non sarai un grande oratore, ma difficilmente raggiungerai il successo nella tua carriera.
  1. Racconta una storia: nei tuoi discorsi pubblici prova a raccontare una storia, piuttosto che passare informazioni in modo neutro con una presentazione PowerPoint. Molti studi di psicologia dimostrano che le storie, usate come espediente narrativo, creano una connessione fortissima tra lo speaker e l’ascoltatore. Le persone trovano più facile riconoscersi nella tua identita, che nelle informazioni che vuoi comunicare: ma identificandosi con te, finiranno per simpatizzare anche con il contenuto del tuo discorso. E se non hai una storia interessante da raccontare? Nessun problema! Anche raccontare storie di altre persone può avere lo stesso tipo di effetto sulla tua audience.

Il ted Talk di Bryan Stevenson, il più applaudito di sempre, è un grande esempio di uso di storytelling nel discorso.

  1. Preparati e prova il tuo discorso: la preparazione è la chiave. Il successo del tuo discorso va ben oltre le parole, ma comprende, i gesti l’intonazione, la presenza. Conoscere a menadito il tuo discorso ti permetterà di focalizzarti meglio sulla performance. Quattro conigli: misura i tempi (non c’è niente di peggio di un discorso per il tuo pubblico), studia e ispirati a molte fonti diverse nella fase di raccolta delle informazioni, chiedi feedback a una cerchia ristretta di persone, prova e riprova.
  1. Parla di novità e nuove scoperte: qualsiasi sia il tuo campo, riferisciti sempre alle novità e alle piu recenti scoperte. Secondo gli psicologi le persone quando apprendono qualcosa di nuovo rilasciano dopamina. Inoltre darai l’impressione di essere un vero esperto del tuo campo.
  1. Le grandi presentazioni sono ricordate per eventi memorabili: Bill Gates, in un discorso che viene ricordato ancora oggi, fece una presentazione riguardo la malaria liberando uno sciame di zanzare (fortunatamente non infette) nella sala. Se vuoi che la tua presentazione sia ricordata, crea un evento memorabile e degno di nota, qualcosa di fuori dall’ordinario, quello che in gergo tecnico si chiama Emotionally Charged Moment (Momento ad alta intensità emotiva).

Liberazione delle zanzare al minuto 5.00

  1. Il senso dell’umorismo è una grande arma: il Ted Talk più visto di tutti i tempi è quello Sir Ken Robinson, che non a caso è un grande esempio di uso del senso dell’umorismo in un discorso pubblico. Attenti però a non trasformare il proprio speech in uno show di cabaret, cosa che ne diminuirebbe l’autorità. 
  1. Evita discorsi inutilmente lunghi: i Ted Talk pongono un limite di 18 minuti per la durata degli interventi e questa è la regola che dovresti seguire. Ascoltare è un’attività più faticosa di parlare: abbi rispetto della tua audience e della sua capacità di immagazzinare informazioni.
  1. Crea un’esperienza multisensoriale: la tua presentazione sarà un successo se riuscirai a stimolare non solo l’udito ma più di un senso. Dimostrazioni, video, immagini e musica sono degli strumenti necessari per catturare l’attenzione della tua audience.

Sii autentico con te stesso, rappresenta ciò che sei: Se proverai a imbrogliare la tua audience, offrendo una rappresentazione di te non aderente alla realtà non avrai vita lunga non solo come oratore, ma anche come personaggio pubblico.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter