TikTok banna le crypto: ecco quali comportamenti saranno puniti

tik tok banna le crypto
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

L’app di social media molto popolare TikTok ha aggiornato la sua politica sui contenuti di marca per vietare la pubblicità di servizi finanziari che includono criptovalute.

In particolare, queste nuove linee guida impediscono agli utenti della piattaforma di pubblicare contenuti promozionali su prodotti finanziari, indipendentemente dalla posizione geografica della persona. Secondo le nuove politiche sui contenuti di TikTok, la promozione di tutti i servizi e prodotti finanziari è ora proibita a livello globale

Il gigante dei social media TikTok ha fatto un passo drastico verso non solo il divieto degli influencer di criptovaluta sulla sua piattaforma, ma tutti i creatori che promuovono servizi finanziari. Questi includono, ma non sono limitati a, criptovalute, acquistare ora pagare società successive, prestiti, carte di credito e società Forex.

Secondo il rapporto, la mossa è direttamente volta a porre fine alla preoccupante tendenza degli investimenti ad alto rischio pubblicizzati sui social media. Molti di questi investimenti ad alto rischio inadatti non sono altro che varie frodi, truffe o schemi. Come risultato di questo shadowbanning, anche le società finanziarie legittime saranno interessate e non saranno più in grado di utilizzare gli influencer nello stesso modo in cui lo hanno fatto fin’ora.

TikTok, infatti, è stata una forza trainante dietro l’ascesa di diverse criptovalute meme- tra cui Dogecoin e Shiba Inu- perché gli algoritmi della piattaforma di social media danno la priorità a contenuti coinvolgenti e giocosi che risuonano con i giovani investitori.

Secondo il Financial Times, la mossa di Tiktok è arrivata dopo che gli individui sono stati avvertiti di prendere informazioni finanziarie da Tiktok per preoccupazioni che potessero essere fuorvianti e danneggiare i giovani risparmiatori.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter